Il calcio del fucile elegantemente fregiato

Il calcio elegantemente fregiato

Il calcio in osso è ornato da figurette di mostri e da fogliami con animali. Sono ancora rappresentati uomini a cavallo armati e diverse figure mitologiche affiancate da mostri. Le iniziali J.G.K. probabilmente del fautore della cassa del calcio, in madreperla, rendono particolare e prezioso questo pezzo.

Ornamenti nella parte centrale dell'archibuso

Ornamenti nella parte centrale dell’archibuso

L’incisione rappresenta una caccia al cervo e al cinghiale, coi cavalieri armati e ritratti in costume settecentesco, sullo sfondo di una campagna alberata. Dall’altro lato si vede invece rappresentato un assedio di una città turrita. In questa parte lo stile è sobrio ed elegante.

Sir John Charles Robinson: un padrino di Louis Marcy a Londra

Tra i padrini di Louis Marcy nelle fortunate attività di antiquario a Londra abbiamo anche sir John Charles Robinson. Già curatore della collezione di dipinti antichi della regina Vittoria, la sua protezione giovò e diede autorevolezza a Louis Marcy che riuscì a vendere i suoi pezzi in molte collezioni (il South Kensington Museum, poi Victoria & Albert Museum, e il British Museum per rimanere a Londra).
Furono in pochi a sospettare all’inizio e, dopo molti decenni dalla morte di Luigi Parmeggiani, agli studiosi non rimase che incrociare le testimonianze per capire chi fosse Louis Marcy e le sue relazioni con Luigi Parmeggiani.
Una corrispondenza tra il collezionista americano W.H.Riggs e la vedova Escosura, permise a Lionello Boccia, studioso italiano tra i più importanti per le armi antiche, di ricondurre facilmente Louis Marcy, sedicente fratello della vedova Escosura a Luigi Parmeggiani.

Guida multimodale per la Galleria Parmeggiani

Home

Podcast
1. Per stupirvi!
2. Un salone parigino
3. Compagni d'avventura
4. Nella bilancia il vero
5. I falsi Marcy
6. Che pastiche!
7. Escosura la mente?
8. I mostri e i numi

Extra
1. Le beau Louis
2. In viaggio
3. Le date e i luoghi

(Pod 6) Le armi di Parmeggiani: Che pastiche!

Sir Guy Francis Laking, un’autorità in fatto di armi antiche, racconta di aver visitato, poco dopo gli inizi del secolo a Parigi, una collezione che lo colpì molto.
“Una rimarchevole collezione, quasi il tesoro di qualche cattedrale, rivelatasi falsa dal primo all’ultimo pezzo ma superlativamente ingannevole”.
La collezione è quella della vedova Escosura, e tra i diversi pezzi interessante è certamente l’archibuso rigato a ruota, certamente in parte originale e in parte alterato, o meglio ricreato e ricomposto.

L’archibuso è del 1720-1730, con parti rimaneggiate e altre apposte, di una cinquantina d’anni più vecchie, come ad esempio il cane dell’arma.
Questo è un classico esempio della grande produzione del pastiche ottocentesco.

Per saperne di più: Il calcio elegantemente fregiato - Ornamenti nella parte centrale dell'archibuso

* Sir John Charles Robinson: un padrino di Louis Marcy a Londra

.

Ascolta | Scarica